fbpx

Istruzioni di posa

AVVERTENZA

Tutti i tipi di sottofondi sui quali vengono posati i manufatti AGGLOTECH devono essere correttamente stagionati, stabili, privi di parti asportabili, polvere, oli, grassi, cere o vernici. Prima della posa i manufatti devono essere accuratamente controllati e vanno verificate misure, spessori, pulizia, finiture, eventuali parti danneggiate ecc. AGGLOTECH declina ogni responsabilità nel caso vengano posati pezzi difettosi.

Pavimenti

Per la posa su massetto di pavimenti in marmo cemento è indicata una colla deformabile (Agglotech consiglia Granirapid Mapei oppure Agglofix® Agglotech).
Per pavimenti con formati a partire da 60 x 60 cm è indicata una colla S2 ad alta deformabilità (Elastorapid Mapei o Agglofix® Agglotech)
Si consiglia di posare con la tecnica del “buttering floating” (doppia spalmatura) per aumentare l’adesione del manufatto al supporto. Si consiglia di fugare in pavimento dopo 2-3 giorni usando uno specifico prodotto elastico per fughe. Per tutte le informazioni relative ai prodotti utilizzati per la posa (pose, stucchi ecc.) È necessario fare riferimento alle schede tecniche dei produttori.

Gradini

Per la posa di Gradini, AGGLOTECH consiglia di utilizzare una colla S2 al alta deformabilità (Elastorapid Mapei o Agglofix® Agglotech) utilizzando la tecnica del “buttering floating” (doppia spalmatura) per aumentare l’adesione del manufatto in terrazzo al supporto. Si ricorda inoltre che deve essere rispettato un giunto di dilatazione di min. 1 cm da eventuali punti di tensione (muri). Per tutte le informazioni relative ai prodotti utilizzati per la posa (pose, stucchi ecc.) È necessario fare riferimento alle schede tecniche dei produttori.

Zoccolini

Da posare con la stessa colla utilizzata per i pavimenti. Stuccare con prodotto elastico.

IMPORTANTE

Dopo la posa è assolutamente necessario proteggere il materiale in agglomerato di marmo e cemento adeguatamente!
AGGLOTECH declina ogni responsabilità per materiale danneggiato dopo la posa.

Collante AGGLOFIX

Adesivo cementizio altamente deformabile per la posa professionale di agglomerati a base cemento

Preparazione dei supporti

I supporti devono essere meccanicamente resistenti, privi di parti friabili o non ben ancorate ed esenti da grassi, polveri, oli, tracce di gesso, pitture e disarmanti. I supporti devono essere maturi ed avere già esaurito il ritiro igrometrico, essere stabili, senza crepe e non deformabili e non devono essere soggetti a ritiri o movimenti strutturali successivamente alla posa. A meno che non siano realizzati con speciali “leganti rapidi per massetti” (in questo caso seguire le istruzioni del produttore), i sottofondi devono avere almeno una settimana di maturazione per ogni centimetro di spessore ed, in ogni caso, almeno 28 giorni.
Eventuali dislivelli di planarità superiori ad 1 cm devono essere regolarizzati con appositi prodotti autolivellanti o rasanti. Le superfici cementizie esposte ai raggi solari devono essere raffreddate inumidendole preventivamente con acqua pulita (eliminare eventuali residui di acqua stagnante), mentre i massetti in anidrite devono essere perfettamente asciutti, maturi, privi di polveri e trattati preventivamente con apposito primer sintetico.

Preparazione dell’impasto

Impastare con acqua potabile in ragione del 22,5 ÷ 24,5% pari a 5,6 ÷ 6,1 litri di acqua per 25 kg di prodotto. Aggiungere lentamente la polvere al liquido. Miscelare con trapano a basso numero di giri munito di elica mescolatrice fino ad ottenere una malta omogenea e priva di grumi. Lasciare riposare l’impasto ottenuto per 5 minuti e rimescolare brevemente. L’adesivo così preparato ha un tempo di utilizzo di circa 1 ora*.

Applicazione

Utilizzando la parte liscia della spatola, stendere uniformemente un sottile strato di malta adesiva sul sottofondo, dopodiché lavorare il prodotto col lato dentato della spatola.
Non bagnare le lastre prima della posa; solo nel caso in cui il fondo sia molto polveroso è necessario lavarle “tuffandole” in acqua pulita (da evitare la presenza di acqua residua sul retro). Le lastre si posano normalmente esercitando una buona pressione per assicurane il contatto con l’adesivo.
Il tempo aperto di AGGLOFIX S2, in normali condizioni ambientali, è superiore ai 30 minuti, tuttavia questo dato è soggetto a variazioni in base alle condizioni climatiche ed all’assorbenza del sottofondo. È pertanto necessario controllare spesso che il collante non abbia formato un film superficiale e sia ancora fresco ed appiccicaticcio, in caso contrario si deve intervenire con la spatola dentata rimpastandolo nuovamente. Nel caso di pavimenti e rivestimenti esterni o di applicazioni eseguite in giornate ventose, o nel caso di applicazioni di particolare difficoltà o posa di grandi formati, o ogni qual volta l’applicatore lo ritenga opportuno al fine di garantire una migliore adesione, il collante AGGLOFIX S2 deve essere spalmato anche sul retro della lastra (tecnica della “doppia spalmatura”).

Consumi

Nella scelta della spatola da utilizzarsi, il principio generale da seguire è quello di scegliere una spatola che consenta la bagnatura totale (100%) del retro della piastrella. Per la posa di piccoli formati su sottofondi regolari, si consiglia l’uso della spatola da 8 mm (consumo circa 4 ÷ 4,5 kg/m²). Su sottofondi irregolari è consigliabile l’utilizzo della spatola da 10 mm (consumo 5 ÷ 6 kg/m²). Per grandi formati e in caso di doppia spalmatura è possibile utilizzare la spatola a dente tondo e realizzare spessori di adesivo fino a 10 mm; in questo caso il consumo aumenta a circa 6 ÷8 kg/m2.

Stuccatura

Le fughe tra le piastrelle possono essere sigillate dopo 8 ÷ 12 ore a parete e dopo 36 ÷ 48 ore a pavimento (in funzione degli spessori realizzati) con appositi sigillanti cementizi o, se necessario, epossidici, disponibili in diversi colori.

Pulizia

Lavare mani e le attrezzature utilizzate con abbondante acqua pulita prima che la malta inizi la presa. In seguito la pulizia risulterà molto difficoltosa e si dovrà ricorrere a sistemi meccanici.

Installazione del Terrazzo

Per la posa su supporti cementizi Agglotech® consiglia un adesivo a presa rapida ed idratante (Granirapid Mapei). L’utilizzo della tecnica “buttering floating” (doppia spalmatura) migliora l’adesione tra prodotto e supporto.

Area Tecnica